In un click il controllo delle liste elettorali

Innovazione tecnologica e burocrazia. Un binomio che diventa realtà nei nuovi servizi informatici messi a punto dal Comune di Brescia per migliorare l'efficienza della macchina elettorale, nella parte che compete agli uffici di Palazzo Loggia, in vista delle elezioni amministrative ed europee del 6 e 7 giugno.

Voto: la verifica in un sistema informatico

II Comune di Brescia, come sappiamo, non andrà al voto, ma è sede della Commissione Elettorale Circondariale che dovrà occuparsi del controllo delle liste, presentate per l'elezione dei sindaci e il rinnovo dei Consigli comunali, dei Comuni appartenenti alla circoscrizione elettorale - ne saranno coinvolti 26 su 38 - che fa capo alla nostra città. Palazzo Loggia ha già messo a punto, per le elezioni comunali del 2008, un sistema informatico di verifica della regolarità delle liste dei candidati e dei sottoscrittori delle candidature, che utilizzerà quest'anno, debitamente adattato alle caratteristiche dei ventisei Comuni ricordati.
«Ciò che Brescia ha già sperimentato lo scorso anno è esteso anche ai 26 Comuni della circoscrizione elettorale di nostra competenza per il controllo del voto», ha spiegato il vicesindaco Fabio Rolfi, illustrando i progetti, che fanno parte del programma «Migliorare il Comune», con Maddalena Sanna, responsabile del settore Servizi Demografici del Comune, Giorgio Bontempi, responsabile dello sviluppo software applicato e Annatonia Mino, responsabile del servizio Anagrafe.
Il sistema, nello specifico, consentirà di acquisire le liste dei candidati e dei sottoscrittori e di verificarne la regolarità oppure eventuali anomalie, stampando i verbali appositi al termine dell'operazione.

Correlati