Icaro fa volare l’anagrafe in ospedale

Grazie a questo progetto i neo genitori potranno registrare i nuovi nati senza muoversi dalla struttura ospedaliera

Milano, 11 marzo 2010 – “Il Progetto ICARO, Infrastruttura Interoperabile e Cooperazione Applicativa nei Servizi di Registrazione delle Nascite in Ospedale, è rivolto a tutti i genitori che stanno per avere un figlio - ha dichiarato l’assessore ai Servici civici e Semplificazione Stefano Pillitteri -. Grazie ad una nuova procedura informatica, infatti, non sarà più necessario recarsi presso il Comune per la dichiarazione di nascita, l’Agenzia delle Entrate per il rilascio del codice fiscale e l’ASL per la scelta del pediatra, ma si potrà accedere a tutti i servizi direttamente in ospedale. È una semplificazione importante ancora una volta nel segno di non sottrarre tempo prezioso ai cittadini. In questo caso, poi, a cittadini che stanno vivendo un momento tanto particolare come la nascita di un figlio". 
Il sistema è  stato stabilmente introdotto nel 2009, dopo un periodo di sperimentazione, nella prassi amministrativa tra Comune,  A.S.L. e l’Ospedale di Niguarda. Da gennaio 2010 il sistema è in funzione anche negli Ospedali Buzzi, Mangiagalli e Macedonio Melloni dove sono concentrate circa l'80% delle nascite.
Grazie a ICARO sarà possibile fare la dichiarazione di nascita del bambino, chiedere il codice fiscale ed effettuare la scelta del pediatra in un unico punto, l’ospedale in cui è nato il bambino. Il tutto contestualmente, evitando al genitore di  recarsi presso gli uffici del Comune, dell’Agenzia delle Entrate e l’ASL. Con il progetto ICARO, infatti, si è sviluppata una procedura informatica che consente l’erogazione di una serie di servizi legati alla registrazione delle nascite in ospedale.
 
“Il progetto ICARO - ha dichiarato Luciano Bresciani, Assessore regionale alla Sanità - è un ottimo esempio di come la collaborazione tra diversi Enti della pubblica amministrazione possa contribuire a semplificare in maniera significativa l’accesso ai servizi da parte del cittadino. Questo nuovo servizio utilizza al meglio l’infrastruttura informatica del Sistema Informativo Socio Sanitario regionale e dimostra come un buon uso degli strumenti informatici si traduca in un vantaggio per i cittadini".
I servizi forniti sono:
-Certificato di assistenza al parto
-Denuncia di nascita e attribuzione del nome al nato
-Richiesta di Codice Fiscale
-Richiesta e assegnazione del pediatra di libera scelta
-Aggiornamento dell’anagrafe assistiti
 
Al Progetto, coordinato dalla Regione Lombardia, hanno partecipato tutti gli Enti a cui competono i diversi servizi: Ospedali, Comuni, Agenzia delle Entrate del Ministero dell’Economia e delle Finanze (AdG) e ASL. Lo sviluppo, l’integrazione e l’implementazione del servizio permette la gestione, la trasmissione e l’aggiornamento di dati e informazioni relativi all’anagrafe ospedaliera, nonché il loro utilizzo da parte dell’Agenzia dell’Entrate per l’assegnazione del codice fiscale.

Correlati

Link esterni